Perché non do lezione su Skype

Come puoi bene immaginare, sarebbe molto comodo per me, e soprattutto conveniente, dare lezione su Skype, considerato che la domanda che mi viene più frequentemente posta è “in quale zona di Milano tengo lezione”. E anche se questo non ha impedito ad alcuni allievi di venire dal Piemonte, dalla Svizzera e, addirittura, dalla Toscana, questo non toglie che in molti devono fare i conti con gli orari di lavoro e le distanze da gestire.

Dare lezione su Skype allargherebbe il mio bacino di utenza dalla sola Lombardia al mondo intero!

Una vera pacchia!… per me indubbiamente… ma… per gli allievi? Questa è la domanda che mi sono posta. Perché il mio insegnamento deve essere utile a loro e non solo a me. Il mio è un lavoro, sì, ma è anche un impegno, una responsabilità.

Le domande che mi sono posta:

    1. Come si può correggere una voce filtrata da un microfono? Attenzione, neanche da un microfono professionale (modalità altrettanto sbagliata poiché prima si deve curare la voce naturale e senza filtri), ma il microfono di un computer con annesse distorsioni!
    2. Come farei a controllare la postura giusta? E quindi che il diaframma lavori correttamente per farti cantare bene,
    3. e come a leggere il tuo linguaggio del corpo che racconta i disagi e le tensioni che avverti in determinati esercizi? Un linguaggio che mi serve a studiare strategie di insegnamento per poterti essere d’aiuto a esprimere appieno il tuo potenziale.
      La risposta è: NON SI PUÒ, È IMPOSSIBILE!Sono forse troppo coscienziosa?
      E gli altri? perché gli altri lo fanno?
      Beh, questo non sta a me dirlo. Giudica tu, ma… nelle mie lezioni si fa così.
      Punto.

Se vuoi portare la tua voce a un livello superiore non ti resta che inviarmi una mail per fissare l’audizione (gratuita).

Scrivimi su: contatti@danielacarelli.it